sabato 30 novembre (tA)

e domenica 1 dicembre (tB)

Grande

Teatro 

ISA DANIELI - GIULIANA DE SIO

le signorine

di Gianni Clementi
regia Pierpaolo Sepe

Due sorelle zitelle, offese da una natura ingenerosa, trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. E' in una piccola storica merceria in un vicolo di Napoli, ormai circondata da empori cinesi e fast food mediorientali, Addolorata e Rosaria passano gran parte della loro giornata, per poi tornare nel loro modesto, ma dignitoso appartamento poco lontano. Una vita scandita dalla monotona, ma rassicurante ripetizione degli avvenimenti. La prima, Addolorata, dopo una vita condotta all'insegna del sacrificio e del risparmio, cui è stata obbligata dalla sorella, vuole finalmente godersi la vita. La seconda, Rosaria, che ha fatto dell'avarizia e dell'accumulo il fine della propria esistenza, non ha nessuna intenzione di intaccare il cospicuo conto bancario, cresciuto esponenzialmente nel corso degli anni. Anche l'uso del televisore, con conseguente consumo di energia elettrica, può generare una diverbio. Un battibecco infinito che non conosce sosta. Qualsiasi circostanza, qualsiasi avvenimento diviene argomento di animata e inconciliabile discussione. Rosaria domina, Addolorata subisce. Finchè un inaspettato episodio sembra capovolgere i ruoli. La dominata diventa la dominatrice e, come spesso accade a chi ha trascorso la propria esistenza a capo chino, coglie l'occasione per mettere in atto una lenta e progressiva vendetta nei confronti della sorella.Un testo confezionato per una grande prova d'attrici, che ne esaltino l'incalzante comicità, ma anche la struggente malinconia.

  • Facebook
  • Black Icon Instagram